Ascom contro i blocchi del traffico a Parma

L'associazione preoccupata per il fatto che i provvedimenti sono stati estesi fino al 2015

PARMA - Il Comune di Parma conferma le limitazioni al traffico introdotte nel 2012 anche per l'anno 2014 - 2015. L'Ascom, dopo averlo appreso dagli uffici comunali, si lamenta perché non è stata coinvolta. "Ci preme ricordare come questo provvedimento fu oggetto di forti contestazioni già a partire dallo scorso novembre quando centinaia di commercianti si ritrovarono sotto i Portici del Grano per consegnare a Lei Sig. Sindaco un documento sottoscritto da circa 800 aziende del centro  in cui veniva espressa la generale contrarietà ad inutili blocchi del traffico e al grave danno che essi avrebbero comportato".
I commercianti ritengono inutili i blocchi del traffico. "Ci stupisce inoltre constatare come la stessa Amministrazione non abbia tenuto conto dei dati oggettivi forniti dall’Arpa che dimostrano come i livelli di PM10 siano sostanzialmente influenzati da particolari condizioni meteo e non dai provvedimenti di blocco del traffico e come, dal 1 gennaio 2013 ad oggi, Parma si sia classificata al penultimo posto in termini di numero di sforamenti di PM10".

Media
comments powered by Disqus